Lingue di suocera a lunga lievitazione

Girovagando per il web mi sono imbattuta in un lievitato che mi ha colpito di cui non conoscevo l’esistenza e l’ho voluto subito replicare, si tratta delle lingue delle suocere, una ricetta tipica del Piemonte che prende il nome dalla loro forma allungata.

lingue-di-suocera-ricetta

Io vi propongo la mia versione a lunga lievitazione, un impasto davvero leggero e più digeribile.

Ottimo come aperitivo accompagnato da salumi e formaggi. 

Lingue di suocera a lunga lievitazione
Che ne pensi?
Stampa
Ingredienti
  1. Per l'impasto
  2. - 300 gr di farina w 260 (farina adatta per gli impasti a lunga lievitazione)
  3. - 180 ml di acqua tiepida
  4. - 2 gr di lievito di birra secco
  5. - 20 ml di olio
  6. - un cucchiaino raso di sale
  7. - un cucchiaino raso di zucchero
  8. Per la copertura
  9. - olio
  10. - sale
  11. - rosmarino
  12. - curcuma (opzionale)
Procedimento
  1. In un contenitore mescolare la farina con il lievito, fare un buco al centro e aggiungere l'olio, lo zucchero, l'acqua, iniziare a mescolare e aggiungere per ultimo il sale.
  2. Una volta che l'impasto ha una giusta consistenza trasferirlo su un piano infarinato e lavorarlo per circa 10 minuti.
  3. Mettere l'impasto in un contenitore leggermente unto, coprire con la pellicola e lasciarlo lievitare per 24 ore nella parte bassa del frigo.
  4. Dopo 24 ore riprendere l'impasto, dividerlo in circa 8-10 panetti, stendere con il mattarello ogni panetto su un piano infarinato e dare loro una forma allungata, spennellare con olio extra vergine d'oliva, mettere un po' di sale e alcuni aghi di rosmarino.
  5. Alcuni li ho spennellati con l'olio in cui ho aggiunto un cucchiaino di curcuma.
  6. Infornare a 200° per 15-20 minuti a forno in forno statico.
Note
  1. Volendo potete farlo lievitare anche solo alcune ore fino al raddoppio in un luogo tiepido coprendo il panetto con uno strofinaccio, in questo caso però consiglio di usare 4 gr di lievito di birra secco.
Le Ricette di Casina http://www.lericettedicasina.com/

Comments

comments

Melania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *